Etichettificio Pugliese: un brand con 40 anni di esperienza

Per festeggiare il proprio anniversario è stato realizzato e distribuito ai propri clienti un nuovo calendario da tavolo 2014, siglato dalle firme più famose del fashion.

calendario2Ripercorrere la storia dell’Etichettificio Pugliese vuol dire guardare al 1974, anno in cui nacque la ditta individuale AR-CO SU.D., un etichettificio che ambiva a fornire etichette tessute, stampate ed altri accessori ai numerosi produttori locali di abbigliamento e calzature. Dopo qualche mese di attività questa embrionale e semplice idea, si è strutturata in una realtà più ampia, prendendo il nome definitivo di Etichettificio Pugliese.

Quarant’anni di attività in cui si sono susseguite diverse tappe strutturali fondamentali, che negli ultimi anni hanno consentito alla Formeidee s.r.l. (titolare del brand) di poter aggregare un vasto portfolio di prodotti ed accessori con un unico filo conduttore: la moda. Difatti, non è stato affatto casuale l’aver introdotto il motto “Etichettificio Pugliese.. dietro le quinte della moda” nelle campagne di comunicazione. Oggi l’azienda è in grado di produrre e fornire un dettagliato e capillare catalogo di articoli sempre nuovi, adatti alle esigenze dei produttori più esigenti del TAC (tessile, abbigliamento, calzaturiero).

Quindi, in linea con il proprio target di riferimento è stato deciso di festeggiare l’anniversario rendendo omaggio ad alcune delle firme più famose del fashion, dedicando uno spazio sulle pagine di un eccezionale calendario da tavolo 2014. Solo per citarne qualcuna, il primo mese dell’anno è stato dedicato a Miuccia Prada che, con la frase “Le mie sfilate hanno sempre avuto molti colori; sono una grande appassionata dei colori”, sposa perfettamente la scelta cromatica e grafica dell’intero progetto.

Aprile, invece, è stato dedicato alla filosofia aziendale in sintonia con le parole di Gianfranco Ferrè: “Un elemento fondamentale che mi ha portato verso la moda è stata la passione”. O anche agosto dedicato a Donatella Versace con la sua “I giovani si impegnano nella ricerca di un loro stile, che non prescinde dai suggerimenti della moda”. Infine, la chiusura del 2014 è stata dedicata a Giorgio Armani con “Eleganza non è farsi notare, ma farsi ricordare”, in quanto il ricordo e l’affermazione nel settore è l’ambizione dell’Etichettificio Pugliese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere